Il risveglio dei diritti LGBT a Varese

Ultimo aggiornamento:

Il 2015 potrebbe essere l’anno delle unioni civili, ma è anche l’anno in cui, piano piano, stanno nascendo diverse realtà LGBT a Varese. Una città in cui c’è un gran bisogno di associazioni a tutela dei varesini di ogni orientamento sessuale e identità di genere. In città, L’Albero di Antonia è sempre stata attenta, come associazione, a queste tematiche.

In occasione delle veglie delle Sentinelle in Piedi, si è formato anche il gruppo di Dispari – Circolo LGBT Varese (qui la pagina ufficiale), presenti anche alla manifestazione dei Sentinelli di Milano in occasione del convegno omofobo di Regione Lombardia a Gennaio.

Il 1º febbraio ha preso vita anche l’idea di 3 studenti dell’Università degli Studi dell’Insubria di far partire un’associazione in rappresentanza degli studenti LGBTQIA dell’Università (Insubria LGBT), ma anche per combattere per una integrazione completa tra tutti gli studenti, a dispetto dell’orientamento sessuale.

A febbraio, in occasione dell’ennesima veglia delle Sentinelle in Piedi, un bel gruppo di persone si sono trovate in Piazza Monte Grappa per contro manifestare e per chiedere a gran voce che tutti i cittadini abbiano i loro diritti, così come accade nel resto d’Europa.

image
I guerrieri di star wars in Piazza Monte Grappa

Durante la manifestazione, hanno fatto incursione anche i Guerrieri di Star Wars: d’altronde, come saprete, anche l’Impero sostiene le Sentinelle in Piedi.

Il 7 aprile, sono stati lanciati ufficialmente I Sentinelli di Varese, già presenti in altre 8 città italiane: tratti distintivi? Laici e antifascisti. Qui trovate la loro pagina Facebook ufficiale.

4 comunità attive per portare a casa un unico obiettivo: arginare il fenomeno dilagante dell’omofobia nella nostra città.

Conosci altre associazioni? Segnalacelo nei commenti 🙂

image