A maggio di nuovo in piazza contro l’omofobia

Ultimo aggiornamento:

A maggio, torneremo in Piazza Monte Grappa a Varese per dire no all’omofobia e alla transfobia, in occasione della veglia delle sentinelle in Piedi.

Le unioni civili sono legali nel 64% dei Paesi dell’Unione Europea, tranne in Bulgaria, Cipro, Estonia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovacchia.

Non ci sono ragioni plausibili per dire no al DDL Cirinnà, attualmente approvato in Commissione Giustizia del Senato, così come non ci sono ragioni scientifiche che affermino che l’adozione gay possa causare un trauma al bambino.

Numerosi studi condotti dall’American Psychological Association, American Psychiatric Association, American Academy of Pediatrics e altri gruppi non hanno evidenziato alcuna differenza, neppure minima, negli effetti dell’omogenitorialità rispetto alla genitorialità eterosessuale, neppure con riferimento alle dinamiche interne alla coppia dopo l’arrivo dei figli.

L’American Psychological Association nel luglio 2004 ha dichiarato:

« Pertanto si è deliberato che l’APA si oppone a qualsiasi discriminazione fondata sull’orientamento sessuale in materia di adozione, custodia dei figli e di visita, affido, e servizi di salute riproduttiva; che l’APA ritiene che i bambini allevati da una coppia dello stesso sesso debbano beneficiare dei legami giuridici con ciascun genitore; che l’APA sostiene la tutela delle relazioni genitori-figli attraverso la legalizzazione delle adozioni congiunte e delle adozioni di bambini dal secondo genitore di bambini cresciuti da coppie dello stesso sesso; che l’APA assume un ruolo di leadership nel contrastare ogni discriminazione fondata sull’orientamento sessuale in materia di adozione, custodia dei figli e di visita, affido, e servizi di salute riproduttiva; che l’APA incoraggia gli psicologi ad agire per eliminare ogni discriminazione basata sull’orientamento sessuale in materia di adozione, custodia dei figli e di visita, affido, e servizi di salute riproduttiva nella loro pratica, la ricerca, l’istruzione e la formazione (American Psychological Association, 2002); che l’APA deve fornire risorse scientifiche e didattiche che informano il dibattito pubblico e lo sviluppo delle politiche pubbliche in materia di discriminazione basata sull’orientamento sessuale in materia di adozione, custodia dei figli e di visita, affido e servizi per la salute riproduttiva e che assistono i suoi membri , divisioni, e lo stato affiliato, provinciali e associazioni psicologiche territoriali. »

Gli studi sui quali si basano le posizioni ufficiali dell’American Psychological AssociationAmerican Psychiatric Association, American Academy of Pediatrics, Australian Psychological Society e Australian Medical Association e altre associazioni di professionisti che operano nel campo della salute mentale hanno evidenziato che non sussistono differenze negli effetti della omogenitorialità rispetto alla genitorialità eterosessuale sul benessere mentale del bambino.

Anche l’American Psychiatric Association ha espresso posizioni simili ed insieme ad altre associazioni di professionisti ha firmato un documento in cui si esamina la letteratura in merito alla salute delle persone omosessuali e dei minori cresciuti con genitori omosessuali evidenziando che i minori beneficerebbero del diritto al matrimonio delle coppie omosessuali; nello stesso testo si esprimono anche dubbi sulle cosiddette “terapie riparative” rispetto alle quali si nota la mancanza di ricerche scientificamente valide che sostengano la riuscita o la sicurezza di tali interventi.

Articoli consigliati:

“Gli studi sull’omogenitorialità: una guida per i perplessi